1. MasterChef
  2. EPCC
  3. 4 Ristoranti
  4. Matrimonio a Prima Vista
  5. Celebrity MasterChef
  6. X Factor
  7. Video

VIDEO SCELTI PER TE

Hell's Kitchen

Il sapore dei ricordi

21 DICEMBRE 2018

Il sapore dei ricordi

Siamo giunti all’epilogo di questa stagione. Nelle scorse sette puntate abbiamo visto i concorrenti di Hell’s Kitchen sfidarsi in diverse prove. Alcuni hanno dimostrato di essere più preparati di altri, arrivando passo dopo passo alla finale. Solo uno di loro vincerà un contratto da Executive Chef presso il JW Marriott Venice Resort & Spa. Chi sarà? Non ci resta che scoprirlo.

La finale di Hell’s Kitchen parte con una storia, quella del padrone delle cucine infernali, il diabolico Chef Carlo Cracco. Il Diavolo ci racconta brevemente la sua esperienza culinaria, partendo dalla sua infanzia: le origini umili, il passato da chierichetto e la scuola alberghiera. Il messaggio finale è importantissimo: credere sempre nei propri sogni e realizzarli senza mai arrendersi.  

Chef Carlo Cracco è curioso di ascoltare anche le storie che hanno da raccontare le quattro giacche nere. Ciascuno a turno dovrà parlare della propria esperienza dietro ai fornelli fuori e dentro Hell’s Kitchen.

La prima a raccontarsi è Ginevra. La cuoca parla della sua infanzia difficile e del modo in cui la cucina è stata un modo di riscatto per investire su se stessa e sui suoi cari. Nicola ci fa commuovere mostrando il suo lato più emotivo che tutti abbiamo imparato ad amare. Il suo sogno è quello di creare emozioni in cucina, utilizzando gli ingredienti a 360 gradi: meravigliare e stupire non solo con i colori ma anche con i sapori. Arriviamo al sogno di Michela: aprire un ristorante in cui possa essere rispecchiata la sua filosofia di vita, ovvero permettere a chiunque di riscattarsi attraverso la cucina. Infine Mayla, l’inarrestabile Mayla, la cuoca che grazie alla sua forza interiore è riuscita a realizzare i propri sogni e “a diventare artista in un altro modo”, conquistando la finale di Hell’s Kitchen.

Ma le mosse del Diavolo hanno sempre un doppio fine. Chef Carlo Cracco chiama a rapporto gli aspiranti Executive Chef. La prima prova di oggi consiste nel trasferire le storie che ognuno di loro ha raccontato all’interno di un piatto. I cuochi devono riuscire a esprimere al meglio i loro affetti, i loro ricordi e le loro emozioni in cucina attraverso gli ingredienti messi a disposizione da Chef Carlo Cracco.

Mayla sceglie di realizzare un dolce dal nome “Me, Myself and I”. Una mousse al cioccolato che racchiude all’interno delle foglie di mandorla. Quest’ultime rappresentano una sorpresa per chi assaggia il piatto, ma anche un augurio per la cuoca, quello di sorprendere sempre se stessa e gli altri.

Con il piatto “Bim Bum Bam”, Nicola si affida ai ricordi, ricreando le uova strapazzate che aveva preparato quando aveva sette anni. Il suo scopo è quello di ricreare quel sapore e quelle emozioni legate alle sua infanzia associato ogni ingrediente a un membro della sua famiglia.  

Un approccio diverso utilizza Michela, che con la creazione “In divenire” – un pasta con bisque di gamberi e cozze-  vuole fondere insieme i suoi legami familiari, lavorativi e il suo attivismo sociale.

Ginevra invece ci apre le porte del suo mondo con il piatto “Vi porto con me”. All’interno troviamo tutta la sua vita: la voglia di fare, l’orto di casa, il viaggio di nozze, chi l’ha sempre sostenuta sia da casa, sia nel programma.

Al termine della prova Chef Carlo Cracco decreterà un migliore e un peggiore della prova: il primo accederà direttamente al servizio finale, il secondo sarà il primo eliminato della finale di Hell’s Kitchen. In tutti i piatti di questa prima prova Chef Cracco riesce a leggere il percorso svolto e la maturità acquisita dai quattro finalisti a Hell’s Kitchen.

È tempo di verdetto. Il piatto meno completo che Chef Cracco decide di scartare è quello di Mayla. Prima di salutarla, il Diavolo di Hell’s Kitchen afferma di essere rimasto piacevolmente stupito dal suo percorso all’interno del ristorante. Dopo essersi complimentato con lei per aver sempre affrontato ogni sfida a schiena dritta e testa alta, Mayla deve togliersi la giacca nera e dire addio al sogno di diventare Executive Chef.

Arrivano le belle notizie: il primo finalista a indossare la giacca di Executive Chef è Nicola. Il cuoco ventiduenne può ufficialmente indossare la giacca da Executive Chef in attesa di confrontarsi con un altro cuoco nella sfida finale.

 

 
Hell's Kitchen Italia
Hell's Kitchen

©2017 ITV - Hell's Kitchen is a registered trademark distribuited by Itv global studios entertainment. Hell's Kitchen is produced by Dry Media Don’t Repeat Yourself S.r.l.. All rights reserved.

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...