VIDEO SCELTI PER TE

Hell's Kitchen

Il fotoromanzo della sesta puntata

11 MARZO 2017

Il fotoromanzo della sesta puntata

Ci si avvicina alle fasi finali di questa terza edizione di Hell’s Kitchen. C’è da trovare un executive chef e Cracco, per fare ulteriore selezione e individuare chi ha le carte in regola per aggiudicarsi il premio finale, ha previsto una serie di prove e servizi improntati sul concetto di identità in cucina. L’identità, ci ha spiegato, si forma già in tenera età ed è per questo che, per la prima prova, ha deciso di far fare ai nostri cuochi un tuffo nel passato. L’infanzia non è sempre un periodo felice per tutti. Per qualcuno può essere anche difficile e quella di Guglielmo non sembra sia stata tutta rose e fiori. #StayStrong Gugliemo da Carlo Cracco.

Nella prima prova i cuochi hanno dovuto cucinare un piatto ispirato a un giocattolo. C’è chi ha trovato una palla, chi lo shangai, chi un puzzle... Giulio invece ha trovato questo:

La prova è stata vinta da Shaban, che ha cucinato un piatto convincente. Peccato che non abbia lo steso successo anche con Carlotta...

Grazie alla vittoria di Shaban, la brigata blu si è goduta qualche ora di svago giocando a tennis tavolo con lo chef e con la campionessa italiana di questa specialità, Laura Negrisoli. Ma c’è qualcuno che sembra non apprezzare particolarmente l’attività sportiva.

Contemporaneamente la brigata rossa scontava la sua punizione con Sybil. E per Amalia non è stata esattamente una passeggiata di piacere…

Per il servizio pranzo, lo chef ha chiesto ai cuochi di creare e realizzare un menù diverso e che li rappresentasse. Il compito appare difficile e Carlotta lo intuisce ancor prima di iniziare.

Durante il servizio, grazie alle doti dialettiche di Giulio, è nato un bello scambio di vedute sulle differenze tra una salsa e una crema e su quale posata utilizzare per mangiarle. Secondo voi chi aveva ragione? Noi una mezza idea ce l'abbiamo...

Il servizio è stato difficile per entrambe le brigate, ma come spesso accaduto nelle precedenti puntate, la squadra rossa ha fallito nuovamente per i soliti errori di comunicazione, e a farne le spese è stato Aniello, che è andato nel pallone alla prima critica di Cracco e per tutto il resto del servizio ha patito l’iniziale difficoltà. Ciao Aniello, in bocca al lupo per la tua carriera e insegna agli angeli a fare risolini isterici!

Con l’eliminazione di Aniello si è venuto a creare nuovamente uno squilibrio tra le due brigate. La squadra blu, utilizzando un metodo scientifico (pari e dispari) ha decretato il passaggio di Shaban nella squadra rossa. Qui il sorriso soddisfatto del giovane cuoco di origine albanesi, che non ha ancora realizzato a cosa sta per andare incontro!

Proseguendo sul discorso dell’identità in cucina, i cuochi hanno dovuto preparare un risotto che rispecchiasse la loro identità e personalità. Al momento degli assaggi abbiamo scoperto, come sempre, il nome scelto dai cuochi per i loro piatti. Il suo risotto Giulio lo ha chiamato “Specchio, specchio delle mie brame”. Ecco come Cracco ha terminato la frase:

Al termine della prova, i piatti migliori sono stati quelli di Shaban (squadra rossa) e Guglielmo (squadra blu). I due si sono quindi sfidati per aggiudicarsi la prima giacca nera di #HKIta: hanno dovuto preparare un piatto utilizzando solo ingredienti di colore nero. Alla fine l’ha spuntata l’esperto cuoco trentino. Qui un’istantanea della sua gioia e soddisfazione.

Dopo aver assegnato le postazioni per il servizio serale, Cracco ha introdotto un ospite speciale con il quale i cuochi hanno ideato e realizzato un piatto a base di ingredienti autunnali da aggiungere al menù. Ladies and gentlemen, date il benvenuto a #HKIta a Chef Massimo Bottura!

Per il piatto speciale entrambe le brigate hanno utilizzato come ingrediente principale la lingua . Nell’immagine qui sotto, chef Cracco spiega a Bottura perché Giulio abbia scelto proprio quell'ingrediente…

Il servizio serale è stato molto intenso e appassionante. Chef Bottura ha stimolato e incoraggiato i nostri cuochi e ha scambiato le sue impressioni su di loro con chef Cracco.

Inutile dire che la sagacia e la prontezza di riflessi del nostro Luchino sono state apprezzate anche dal grande Bottura.

Sarà stata (anche) per la presenza positiva di Bottura, ma questo servizio è stato un successo. Bravi tutti!

Siamo al momento della verità: la consegna delle giacche nere. Dopo Guglielmo, i cuochi che hanno raggiunto l’ambito traguardo sono stati: Amalia, Carlotta, Kristian e Shaban. Giulio, invece, è arrivato al capolinea proprio sul più bello. Ciao Giulio, in bocca al lupo e insegna agli angeli l’umiltà!

 
Hell's Kitchen Italia
Hell's Kitchen

©2016 ITV - Hell's Kitchen is a registered trademark distribuited by Itv global studios entertainment. Hell's Kitchen is produced by Magnolia SPA. All rights reserved.

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...