VIDEO SCELTI PER TE

Hell's Kitchen

La live cronaca della settima puntata

30 OTTOBRE 2017

La live cronaca della settima puntata

20.50 - La scorsa settimana abbiamo assistito ai nostri cuochi alle prese con i ritmi concitati della ristorazione da asporto. Marcella non ha tenuto il passo della squadra blu, ha dovuto abbandonare le cucine di Hell’s Kitchen. I cuochi devono convincere chef Cracco con il loro talento, perché alla fine solo uno vincerà un contratto come executive chef presso il ristorante Hell’s Kitchen del Forte Village Resort in Sardegna. Nel servizio serale dal sapore partenopeo, Giordano – pur giocando in casa – ha tradito le aspettative dello chef – e non ha ottenuto l’ambita giacca nera.
Chi tra i cinque cuochi rimasti ancora in gara riuscirà ad arrivare in finale? Scopritelo insieme a noi dalle ore 21.10 su Sky Uno HD!


21.10 - Rientrati nel loft dopo l’eliminazione i cuochi vorrebbero festeggiare la conquista della giacca nera, ma Eleonora è ancora parecchio scossa e si chiude in bagno a piangere. L’uscita di Giordano, però, le dà la spinta a voler battere i suoi colleghi superstiti.


21.15 - Il ristorante di Hell’s Kitchen si è trasformato in una galleria d’arte. I cuochi stanno per scoprire le affinità tra il mondo del buono e quello del bello. Un bel piatto può essere anche definito un’opera d’arte, un equilibrio di colori, di sapori, gusti, emozioni. “Per mostrare meglio queste analogie”, dice chef Cracco, “ho chiesto l’aiuto a un esperto d’arte, Daniele Perra”. L’editorialista di “Art Tribune” e collaboratore di Sky Arte, accompagnerà i cuochi nel loro mattiniero viaggio artistico.
Alle spalle dello chef e del critico ci sono delle riproduzioni di cinque grandi opere d’arte: “Il bacio” di Klimt, “Sotto la pergola a Napoli” di Umberto Boccioni , “Campo di grano con volo di corvi” di Van Gogh, “Castle and sun” di Paul Klee e una celebre opera di Piet Mondrian. Dopo aver ascoltato una breve spiegazione di ciascuna opera da parte di Perra, Cracco spiega che la prova di oggi consisterà nell’interpretare una di queste opere, trasferendo dalla tela al piatto quello che è il concetto. Prima di abbinare i cuochi ai quadri, bisogna familiarizzare con i colori. Cracco mostra cinque fiale contenenti spezie. I cuochi le dovranno riconoscere dal colore e scrivere i nomi sulle tele. Chi indovinerà per primo la giusta sequenza, sceglierà il quadro a cui ispirarsi e affiderà i restanti agli avversari. I cuochi scrivono le spezie che pensano di aver riconosciuto. Chiara indovina per prima la sequenza esatta e sceglie il quadro di Van Gogh, poi assegna gli altri ai suoi avversari. A Mirko dà il Mondrian, a Eleonora Boccioni, a Chang Klee e “Il bacio” di Klimt a Vincenzina. 

21.20 - L’obiettivo di questa prova sarà stupire Cracco sul lato culinario e Daniele Perra su quello visivo. Il tempo a disposizione è di 45 minuti per creare il “quadro”. I cuochi, per la prima volta nella stessa cucina, hanno a disposizione una tavolozza di ingredienti per sperimentare il proprio estro.

21.22 - Poco dopo i due escono: in questa prima fase guarderanno i piatti solo dai monitor, per non essere influenzati dai sapori. Tutti e cinque i cuochi terminano la prova in tempo e una fotografa scatta un’istantanea dei piatti accanto ai quadri ai quali sono abbinati

21.23 - Ritroviamo Cracco e Perra all’ingresso del ristorante, dove guardano ai monitor i piatti dei cuochi, muovendosi come fossero all’interno di una galleria d’arte. Dopo aver passato in rassegna le opere dei cinque, ora dovranno scegliere le due migliori dal punto di vista visivo, che poi si giocheranno la vittoria all’assaggio. I due piatti che assaggeranno sono quelli di Eleonora e Mirko.

21.25 - Dopo aver assaporato le due creazioni, chef e critico si consultano. Poi Cracco annuncia il piatto che si aggiudica la prova: è quello di Eleonora. La vincitrice godrà di una “perlata” ricompensa e potrà portare con sé uno dei suoi colleghi. Lei sceglie Chiara. Le due possono andare nel loft a cambiarsi, gli altri, invece, dovranno darsi alla pittura, di interni, nella dispensa.


21.28 - Mentre i tre cuochi perdenti danno una rinfrescata alla dispensa sotto la supervisione di Misha, Eleonora e Chiara hanno raggiunto la Cantina Ferrari Trento Doc dove si accingono a fare una bella visita guidata. Intanto i tre cuochi in punizione indossano i panni dell’imbianchino perfetto. La gita fuori porta tra brindisi e storia di Eleonora e Chiara si conclude nella cinquecentesca Villa Margon per deliziarsi con le ricette dello chef di Casa Ferrari: una cucina nata per essere abbinata alle bollicine di montagna del Trento Doc.

21.30 - Milano è la città del lavoro e degli affari, ma anche della moda, del design e dell’arte. Per i nostri cuochi è arrivato il momento di affrontare un servizio in cui la protagonista sarà la bellezza. Lo chef Cracco, infatti, comunica ai cuochi che i clienti del pranzo di oggi saranno un gruppo di studenti delle Belle Arti, quindi dovranno assecondare quello che è il loro profilo estetico. Oggi, quindi, ci sarà un menù diverso dal solito che comprende: un piatto unico di carne, un piatto unico di pesce e un piatto unico vegetariano. Lo chef quindi spiega la composizione dei piatti: è la prima volta in cui i cuochi concordano il menù insieme a Cracco. A ogni spicchio dei piatti unici dovrà corrispondere un ingrediente principale e un contorno; il centro invece sarà destinato ai carboidrati. La composizione del menù di questo servizio pranzo ha trasformato la cucina in un’officina creativa. Mirko e Vincenzina si occuperanno del piatto unico di carne, Chang e Chiara di quello di pesce, ed Eleonora dei carboidrati da mettere al centro di tutti i piatti. Tutti insieme seguiranno il piatto vegetariano. Ultima raccomandazione dello chef: dato che sarà il primo servizio in un’unica brigata, i cuochi dovranno trovare nuovi equilibri. E non sarà semplice… I cuochi iniziano quindi la preparazione della linea e in cucina si devono ridefinire gli spazi per la nuova conformazione di squadra.

21.39 - È il momento di aprire il ristorante di Hell’s Kitchen. Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti fanno il loro ingresso in sala. Oggi, oltre al palato, i cuochi dovranno deliziare gli occhi dei commensali molto attenti all’estetica. La sala comincia a riempirsi e, come per ogni servizio pranzo, i cuochi avranno a disposizione 90 minuti dall’arrivo della prima comanda. Il pranzo avrà un format diverso dal solito: il piatto unico prevede che i tempi per assemblare i vari piatti siano bilanciati.

21.41 - Arrivano le prime ordinazioni. Parte il countdown. Dopo il meticoloso controllo di Cracco, i primi due piatti di pesce possono essere serviti. A seguire,  i primi piatti unici di carne seguiti da Mirko e Vincenzina. Lo chef ha subito da ridire sulla forma data da Mirko al paté di fegatini. Vincenzina sembra essere in ritardo con la sua parte di piatto. Cracco però ha da ridire sulla cottura della carne del cuoco bergamasco, così butta via il piatto quasi pronto e chiede di prepararne uno ex novo. 

21.43 - C’è grande confusione in cucina. Eleonora posiziona la polenta in centro al piatto di carne, mentre era prevista per quello vegetariano. Lo chef Cracco se ne accorge immediatamente e fa rifare il piatto daccapo. I cuochi sembrano in difficoltà nel comporre in sincronia i piatti unici.
Dopo 20 minuti sono uscite solo due comande. Lo chef ricorda a Eleonora che se hanno problemi è colpa sua che ha sbagliato il piatto precedente. Ma sul piatto successivo la cuoca romana commette nuovamente lo stesso errore. Stavolta però è Chiara che glielo fa notare prima che sia troppo tardi. Cracco è fuori di sé e lancia il piatto. Dopodiché chiama a raccolta i cuochi in dispensa. Prima se la prende con Eleonora per il doppio errore, poi con Vincenzina che è troppo lenta e rallenta tutti. Quindi dà la carica e li rimanda in cucina.


21.45 - È il momento di far uscire i piatti unici vegetariani. Stavolta Eleonora è pronta con la sua polenta. Chef Cracco ricorda ai concorrenti che “La ragione per cui oggi facciamo piatti unici, è per vedere se siete coordinati”! 30 minuti per far uscire 11 piatti. Cracco cerca di motivare i cuochi...


21.47 - Il lavoro in cucina necessita di coordinazione, ma senza tralasciare la qualità e l’aspetto estetico. Ogni piatto dev’essere buono e bello. Vincenzina però mette troppa salsa insieme al pollo e allo chef questo non va. Piatto da rifare da zero. Ergo, ennesimo rallentamento. Se lei e Mirko, alle carni, hanno qualche difficoltà a coordinarsi, Chiara e Chang riescono a far uscire i piatti unici di pesce. 

21.50 - Per ogni piatto che esce è importante un attento lavoro di squadra. Bisogna gestire all’unisono le comande. Tra ritardi e intoppi, altri piatti unici di carne escono, ma in cucina i cuochi continuano a dare i numeri. Chiara però sembra prendere in mano la situazione e prova a coordinare il lavoro dei suoi compagni.
I piatti colpiscono dal punto di vista estetico gli studenti delle Belle Arti e in cucina Chiara sembra aver preso finalmente in mano la situazione. Lo chef chiama altre comande e chiede a Eleonora se se la sente di coordinare il lavoro. Al pass chef Cracco incalza: non tutti i clienti sono stati ancora serviti e mancano appena 17 minuti alla fine del servizio.


21.54 - Mancano pochi minuti alla fine del servizio. I cuochi devono riuscire finalmente a coordinarsi per far uscire tutti i piatti entro lo scadere del tempo e lo chef incoraggia i cuochi così: “Se non finiamo in tempo, prendo la giacca nera e la brucio”! Mancano ormai pochi secondi allo scadere dei 90 minuti e i cuochi si accalcano al pass per far uscire le ultime portate. L’ultima comanda esce e lo chef dà lo stop al tempo. I cuochi sono riusciti a chiudere il servizio quando mancavano appena cinque secondi allo scadere. Cracco non è affatto contento del risultato. Si sarebbe aspettato molto di più da chi ha guadagnato la giacca nera.


21.56 - I cuochi tornano nel loft e si confrontano sul servizio appena terminato. Vincenzina è conscia di aver fatto degli errori ma non pensa sia stata l’unica. Chiara ed Eleonora si parlano e pensano che siano stte le uniche a essersi assunte qualche responsabilità. 


21.58 - È giunto il momento di scoprire l’opinione che si è fatto Cracco sul primo servizio dei cuochi in giacca nera. Lo chef li accoglie in sala con la mano sinistra aperta, a indicare i cinque secondi  che li hanno salvati dal non terminare il servizio. “Non credo si possa dire che sia andata bene oggi e mi è molto chiaro di chi è la responsabilità. Poi chiama Chiara davanti a sé: “La confusione continua a caratterizzare i tuoi servizi, però sei stata la prima a prendere in mano la squadra e a farti sentire. Torna al posto”. Poi chiama Chang: “A parte qualche errore di impiattamento, ti ho visto lucido e presente” e lo rimanda al posto. È il turno di Eleonora: ”Per fortuna non serviamo cappuccini, altrimenti ci avresti messo dentro la polenta anche lì, poi borbotti invece di parlare. Però una volta cazziata, come al solito raddrizzi la schiena e vai avanti. Torna al posto”. “Mirko, continui a guardare solo il tuo piccolo orticello, non riesci a uscire. Coordinarsi non vuol dire trainare. Torna al posto”. Infine tocca a Vincenzina ascoltare la valutazione di Cracco: “Hai rallentato la squadra. Dov’è la Vincenzina che sapeva migliorare i propri errori? Dov’è la leonessa dei primi servizi”? Lei ammette le proprie difficoltà in questa fase. Poi lo chef la rimanda a posto: “Non sei tu la responsabile degli errori di oggi. C’è un peggiore nel servizio di oggi ed è lì su quella fila”, dice Cracco indicando i cinque. Chi dovrà lasciare la cucina di Hell’s Kitchen?

22.06 - “C’è un peggiore nel servizio di oggi ed è lì su quella fila”, dice Cracco, “qualcuno che ha sbagliato sin dall’inizio, qualcuno che proprio non c’è stato… È la squadra!!! No siete stati capaci di coordinarvi, di parlarvi, di mettervi d’accordo. Oggi non ci sono eliminati. Solo un uomo deluso. Io. Trovate il modo di farmi ricredere”. Dopodiché li manda via nel loft.


22.07 - Al rientro negli alloggi sembra che la mancata eliminazione del pranzo non abbia generato eccessivo entusiasmo. Nella fattispecie Eleonora e Chiara pensano che Vincenzina avrebbe meritato l’eliminazione. La tensione  viene presto messa da parte grazie a un bicchiere di spumante che i cinque bevono insieme. 


22.08 - Rifocillati e speranzosi di risollevare l’umore di chef Cracco, guastato dal servizio del pranzo, i cuochi si recano al ristorante per scoprire quale prova li attende. Lo chef ha davanti a sé un tavolo sul quale sono poggiate cinque cloche e dice: “Visto l’esito del servizio pranzo e la grande amarezza che ne è derivata, ho deciso di inserire in questa prova degli elementi che ci diano una botta di vita”. Il primo di questi si trova sotto la prima cloche ed è la foto di una signora, Gina. Ed ecco che la signora Gina fa il suo ingresso nel ristorante, portando in dote un piatto di ossobuco con risotto alla milanese. Poi è la volta della signora Ninetta, che ha portato una teglia di lasagne light, quindi entra Donatella con agnello e patate, poi Tonia con una specialità napoletana, il gateau di patate, e infine Sonia con un piatto di gnocca di zucca, speck e trevisana. La prova di oggi, quindi, consisterà nel rivisitare questi cinque piatti tradizionali con lo standard di Hell’s Kitchen, ma i cinque non cucineranno da soli, bensì in staffetta con le cinque cuoche casalinghe. Prima di far partire la prova, lo chef procede con gli abbinamenti e sarà la sorte a stabilirli. Eleonora cucinerà con Tonia il gateau di patate, Mirko con Donatella cucinerà l’agnello con patate, Chiara pesca la signora Gina e, quindi, il suo ossobuco con risotto alla milanese, Vincenzina avrà l’onore di reinterpretare le lasagne light con Ninetta e Chang gli gnocchi della signora Sonia.
I cuochi avranno a disposizione gli ingredienti classici, ai quali potranno aggiungere o sostituire gli ingredienti che vorranno. Il tempo a disposizione per completare il piatto è di un’ora.


22.12 - “Tre, due, uno, via”! Ha inizio la prova. Gli aspiranti executive chef e le cuoche casalinghe devono alternarsi ai fornelli ogni cinque minuti per trasformare dei classici della cucina italiana in piatti gourmet. La comunicazione tra i partner sarà fondamentale. Le cuoche casalinghe, per la prima volta, cercano di familiarizzare con gli attrezzi del mestiere. Per Tonia i fornelli sono enormi, al punto da incutere un po’ di soggezione. Terminati i primi cinque minuti, i cuochi si riappropriano delle loro cucine, ma le signore non demordono: si devono seguire le direttive di chi ha più esperienza. Mentre Ninetta cerca di tenere le lasagne di Vincenzina sotto controllo, Mirko rende partecipe Donatella sulle sue idee di rivisitazione dell’agnello con patate. Cracco chiama il cambio: seconda ventata di aria casalinga nelle cucine di Hell’s Kitchen. La signora Sonia continua la preparazione degli gnocchi di zucca, ma quando si tratta di radicchio Chang vuole dire la sua. La cucina casalinga, si sa, è un elogio all’abbondanza e Gina, alle prese con l’ossobuco, non si tira indietro con le quantità: butta nella pentola una quantità tale di olio da far rabbrividire i cuochi che la osservano al pass. È di nuovo il turno dei cuochi. Prima di proseguire è opportuno controllare il lavoro appena fatto dalle signore. Intanto Ninetta e Sonia sembrano un po’ in apprensione per i tempi di cottura. Cracco chiama l’ennesimo cambio. I momenti degli ultimi cambi creano un po’ di confusione. Le signore controllano i piatti casalinghi che stanno prendendo una svolta gourmet. Lo chef ricorda a tutti che i piatti vanno impiattati come si conviene a Hell’s Kitchen. È il momento dell’ultimo cambio, ma qualcuno sembra non volersi staccare dalla cucina di Hell’s Kitchen, vero signora Gina???
Gli aspiranti chef completano l’impiattamento e incominciano a piazzare sul pass i piatti rivisitati.

22.18 - È il momento degli assaggi. Le coppie dovranno conquistare il podio. L’ultima che se lo aggiudicherà, vincerà la prova. I primi a raggiungere lo chef sono Chang e Sonia con gli gnocchi di zucca, trevisana e speck. Non male e comunque, essendo il primo piatto, vanno di diritto sul podio. Cercheranno di spodestarli Vincenzina e Ninetta con le lasagne light rivisitate. La pasta non è sufficientemente cotta e Chang resta sul podio. Adesso tocca al gateau di patate di Eleonora e Tonia. Al palato dello chef il gateau è “un po’ asciutto”, ma conquistano comunque il podio. Ora è la volta di Chiara e Gina e del loro ossobuco con risotto. Nonostante la signora Gina continui a dire che è sublime e delizioso, per lo chef Cracco l’ossobuco è duro come una suola di scarpe e poi nel riso c’è troppo zafferano. Questo vuol dire che non salgono sul podio. Eleonora e Tonia mantengono il primato. Ora devono sperare che l’agnello con patate di Mirko e Donatella non sia all’altezza del loro gateau. Dopo averlo assaggiato, lo chef pensa che il piatto abbia un difetto: le patate hanno tagli differenti, ma il piatto è molto buono e quindi li manda sul podio.

22.23 - Dopo aver ringraziato e congedato le signore, lo chef annuncia il premio a Mirko: una lezione con la sous chef Marion sulla preparazione dei dolci. Insieme prepareranno un dessert che entrerà nel menù della cena. Per i perdenti c’è invece una punizione in chiave con l’estetica: dovranno perdere calorie. 


22.24 -Mirko è pronto a riscuotere la sua ricompensa: scoprirà tutti i segreti del dessert previsto per la cena della sera. A interrompere la dolce lezione di Marion, arrivano i quattro improvvisati atleti pronti a sottoporsi alla loro punizione e sarà proprio chef Marion a coordinare la loro lezione di ginnastica e li fa incominciare con una bella serie di 50 piegamenti tenendo in sospensione dei sacchi di patate. Mentre i cuochi si danno da fare in sala, in cucina si procede con la preparazione del dolce. E mentre Mirko si occupa dell’ananas, i suoi colleghi sono passati dal sollevamento di patate a quello di arance. Nel frattempo il dolce è pronto per essere impiattato e finalmente i ginnasti possono ritornare cuochi. Le lezioni di pasticceria ed educazione fisica con chef Marion sono terminate. I cuochi tornano negli alloggi per prepararsi al servizio serale.
In vista del servizio, Mirko spiega agli altri i passaggi della preparazione del dolce di Marion.

22.27 - Il servizio serale è alle porte ed è giunto il momento di tornare in cucina per preparare la linea di un servizio serale importantissimo: chef Cracco, al termine della serata, decreterà quali sono i cuochi che meritano la finale di Hell’s Kitchen. È il momento del briefing dello chef: “Non voglio che si ripeta quello che è accaduto a pranzo. Dovete parlarvi”. Ma veniamo alle postazioni: Chiara e Mirko si faranno carico delle carni e uova, Vincenzina dei primi, mentre Eleonora e Chang saranno responsabili del pesce. La cena di stasera sarà fashion e allo chef table siederanno degli ospiti legati al mondo della moda. Cracco infine ci tiene a ricordare ai cuochi che chi passa questo servizio è in finale, “chi sbaglia è fuori”.


22.38 - “Luchino, apriamo il ristorante di Hell’s Kitchen”. Stiamo per vivere un servizio particolarmente importante. Chef Cracco deciderà chi merita la finale. Stasera in sala una clientela dal sapore decisamente glamour. Dalle passerelle della moda allo chef’s table, in cucina arrivano gli ospiti d’onore della serata. Visto che Mirko ha vinto la prova, Cracco gli fa l’onore di presentarlo agli ospiti.


22.40 - In cucina arrivano le prime comande. Si entra nel vivo del servizio, un servizio molto impegnativo. La posta in palio è altissima. Tutti e cinque i cuochi vogliono arrivare in finale e stasera il margine di errore è minimo. Sotto la supervisione di chef Cracco, i primi antipasti di uova al vapore possono uscire. Cracco ricorda che non conta solo l’estetica. Anche la sostanza è importante. 


22.42 - Cracco controlla il lavoro nella brigata. Oltre alle competenze tecniche, è importante valutare anche la leadership dei cuochi. Per questo motivo chiede a Chang di comandare la sua partita e, quindi, Eleonora. Ovviamente quest’ultima non pensa che il suo collega sia all’altezza del compito: “Al massimo può comandare la padella”! La cucina sembra marciare col giusto ritmo e in sala i commensali gustano gli antipasti. 

22.44 - In cucina incominciano ad alzarsi i toni, a causa di un’incomprensione sui piatti di carne cruda da preparare, e allo chef table vengono serviti gli antipasti da Mirko, il quale non si esime dal fare una delle sue presentazioni in stile imbonitore dei piatti e per questo motivo viene ripreso dallo chef.


22.45 - Le comande cominciano ad accumularsi. È il momento di controllare i primi affidati a Vincenzina. Per lo chef gli spaghetti non sanno di nulla. E vola il primo piatto della serata… Cracco sistema gli altri spaghetti che cuociono nella padella di Vincenzina: “È normale secondo te che io mi metta qui a farti vedere come si preparano gli spaghetti”? Grazie a questo prezioso aiuto, anche i primi incominciano ad arrivare in sala, mentre Chiara alla carne ed Eleonora al pesce devono coordinarsi per far uscire i secondi in contemporanea. Il filetto alla Rossini di Chiara è pronto, ma il cartoccio di pesce di Eleonora non ancora e la cuoca cerca di rimediare cuocendo il pesce in padella  e questo fa infuriare Cracco, che scaglia la padella nel cestino. Poco dopo la manda a servire i primi al tavolo dello chef e spiega agli ospiti che un po’ di tempo fa anche Eleonora faceva il loro mestiere. La cuoca sembra un po’ stizzita da questo, visto che quel periodo è ormai archiviato nel suo passato. Ora vuole diventare una chef.

22.47 - Cracco chiama l’ultima comanda, ma in cucina alcune preparazioni devono ancora iniziare, vedi Vincenzina che sta aprendo ancora le cozze. Dato che la partita dei primi è bloccata, tutti si prodigano ad aiutare la cuoca napoletana. Poi lo chef blocca un filetto di Chiara: è crudo!!
Tutti si rimboccano le manchei in cucina, mentre Chiara ci riprova con i filetti, che lo chef approva e manda al pass.


22.49 - Mentre Mirko impiatta i dessert, in sala ci sono degli ospiti che attendono ancora i primi: Vincenzina non ha terminato le sue preparazioni e questo crea una discussione accesa con Eleonora riguardo alla divisione dei compiti durante la preparazione della linea. A questo punto lo chef porta le due cuoche in dispensa e dice loro: “Quando vi siete chiarite e rasserenate, tornate di là”. Le due discutono animatamente cercando di spiegarsi, quindi appianano le divergenze e tornano in cucina, mentre i primi dessert sono pronti a essere serviti. Al pass Cracco parla con Chiara e le chiede se si immagina un giorno di avere un ristorante tutto suo con tutta quella gente. La cuoca dice di sì e pensa che l’idea non la spaventa per nulla. È ciò che ha sempre immaginato. 


22.51 - In sala vengono serviti gli ultimi dessert e lo chef chiede l’aiuto di Chang al momento di congedare gli ospiti d’onore. Il cuoco si produce in un galante baciamano con le modelle e non si risparmia con i complimenti: “Mai visto una ragazza così carina in vita mia”.
Mentre i modelli lasciano il ristorante, chef Cracco raduna i cuochi per commentare il servizio: “Vi ho chiesto la perfezione, ma la perfezione l’abbiamo vista solo a tratti. L’unica cosa che ho visto è che eravate abbastanza concentrati, eravate sul pezzo, avete tirato fuori la grinta giusta e di questo sono molto contento. È chiaro, ci tenete ad andare in finale, no? Ma io temo che non ci sia posto per tutti. Adesso andate su, parlate tra di voi e tornate giù con due nomi di coloro che devono lasciare Hell’s Kitchen”.


22.53 - I cuochi devono prendere una decisione importante: chi va in nomination rischia di abbandonare Hell’s Kitchen a un passo dalla finale. Eleonora prende la palla al balzo e ritorna sulla discussione avuta in precedenza con Vincenzina. Anche lei ha dovuto fare una parte di linea che qualcun altro avrebbe dovuto fare, ma non ha detto nulla e ha fatto la sua parte in silenzio. Vincenzina replica dicendo che questa è la base del lavoro di squadra e per questo non accetta questo genere di rivendicazioni. Secondo Chiara a qualcuno manca l’umiltà e per questo motivo non merita la finale. Mirko riprende le fila del discorso dicendo che, in tutti i casi, devono fare due nomi e propone una votazione. 


22.55 - I cuochi hanno preso una decisione. È il momento di comunicare il nome dei due nominati a chef Cracco. I due scelti dai cuochi sono Vincenzina, perché non riesce a stare al passo degli altri, ed Eleonora, perché non si prende le sue responsabilità. Lo chef fa fare un passo avanti alle due cuoche e poi domanda loro perché dovrebbe restare a Hell’s Kitchen.  

22.56 - Cracco ribadisce che si tratta di un’eliminazione importantissima, perché da domani si lavora per vincere. Lo chef crede che sin dall’inizio Eleonora abbia avuto problemi a interfacciarsi con i propri compagni, mentre a Vincenzina dice che per poter gestire gli altri bisogna essere sicuri del proprio lavoro e oggi la partita dei primi è stata un disastro. Se dovesse affidare la sua cucina a una delle due non saprebbe cosa fare. Ma se dovesse proprio decidere, la scelta ricadrebbe su Eleonora. “Vincenzina, ti chiedo di darmi la giacca”. Prima di congedare la cuoca napoletana le dice che è una brava cuoca, che ci mette impegno in ciò che fa, ma arrivati a questo punto è quella che fa più fatica a stare al passo con gli altri. Ma allo stesso tempo crede che sia pronta a fare la cuoca a testa alta. Vincenzina, triste ma rinfrancata dalle parole di incoraggiamento dello chef, saluta i compagni e lascia per sempre Hell’s Kitchen. I quattro cuochi superstiti si abbracciano tra loro, contenti per aver conquistato la finale della seconda edizione di Hell’s Kitchen.

23.01 - Grazie per averci seguito anche questa sera. Ci vediamo giovedì prosimo per scoprire chi tra Chang, Chiara, Eleonora e Mirko vincerà la seconda edizione di Hell's Kitchen Italia. Buona notte!

 
Hell's Kitchen Italia
Hell's Kitchen

©2017 ITV - Hell's Kitchen is a registered trademark distribuited by Itv global studios entertainment. Hell's Kitchen is produced by Dry Media Don’t Repeat Yourself S.r.l.. All rights reserved.

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...